giovedì 21 marzo 2013

Risotto chi "vurrani"

Chiariamoci le idee.. 
VURRANI = BORRAGINE = BORRAGO OFFICINALIS
 


Potrebbe risultare banale chiarire il significato del termine, ma non è così perchè "vurrani" è usato soltanto in Sicilia. E' una pianta annuale che cresce allo stato spontaneo nei paesi mediterranei e fa parte della famiglia delle Borraginee. Ha proprietà terapeutiche in quanto contiene grosse quantità di vitamina C, è ricca di minerali essenziali quali calcio e potassio e svolge funzioni diuretiche e anti-infiammatorie e, inolte, agisce sul sistema nervoso prevenendo, curando e alleviando la depressione. I fiori di borragine sono, infatti, usati per tisane e infusi con effetti innumerevoli: diuretico, rilassante, depurativo, calmant della tosse.
E' caratterizzata da un sottile pelo pungente e da fiorellini violacei.


INGREDIENTI per 4 persone:

  • 350 gr riso carnaroli
  • borragine
  • burro
  • parmigiano grattugiato
  • pancetta
  • sale
  • pepe

 PREPARAZIONE:
 

PULITE la verdura dai gambi più duri muniti di guanti per evitare di pungervi, lavatela e scolatela.

CUOCETE la verdura in acqua bollente e salata.


METTETE da parte la verdura cotta e usate la stessa pentola per la cottura del riso.

SCIOGLIETE una noce di burro e calate il riso.

CUOTETE il riso aggiungendo il brodo della verdura e aggiungendo a metà cottura anche la verdura e aggiustate di sale.

SALTATE in una padellina la pancetta dopo aver sciolto un po' di burro.

AGGIUNGETE la pancetta al riso a cottura quasi ultimata, insieme al pepe e ad una manciata di parmigiano.

BUON APPETITO!!


Nessun commento:

Posta un commento